Oggi vogliamo parlarti di uno dei temi meno conosciuti dai genitori ma che hanno una importanza fondamentale per i nostri bambini: I CICLI DEL VANTAGGIO e I CICLI DELLO SVANTAGGIO (J. Bowlby et al.).

La psicologia e la statistica hanno ormai evidenziato che molto di quello che accade nella vita, e che quindi accadrà ai nostri bambini, è legato alla qualità della relazione sperimentata nei primi 5-7 anni di vita con la propria figura adulta di riferimento: il genitore.

Lì si generano quelle convinzioni primarie su se stessi, sugli altri, sul mondo (“Modelli Operativi Interni”) che guidano i comportamenti e determinano i risultati dell’individuo (a casa, a scuola, nel lavoro, nelle relazioni, riguardo la sua salute…).

Imparando ad individuare i SEGNALI COMPORTAMENTALI CORRETTI, il genitore/insegnante/educatore può comprendere se la “via di sviluppo” che il bambino sta intraprendendo è positiva o meno.

Non con una sfera magica ma grazie alla STATISTICA si può PREVEREDE infatti con buona precisione quali qualità o a quali sofferenze il bambino, crescendo, mostrerà o dovrà affrontare.

Quando il genitore soddisfa degli specifici bisogni primari del bambino (che hanno a che fare con gli aspetti emotivo/relazionali spiegati in “Giocando Imparo ad AMARE“), e appare al figlio come una figura autorevole, coerente, salda e affidabile o, per usare un termine psicologico, come una “BASE SICURA” (J. Bowlby), statisticamente si scatenano i cosiddetti 

CICLI DEL VANTAGGIO:

In età infantile

  • esplorazione spaziale e cognitiva più ampia
  • quoziente intellettivo più alto
  • tempi di attenzione più lunghi; 
  • migliore memoria
  • maggiore equilibrio psicologico;  
  • maggiore capacità empatiche;  
  • amicizie più numerose;  
  • adeguati risultati scolastici...


In età adulta:

  • buona salute fisica;
  • minor turbe della psiche e del comportamento; 
  • migliori risultati nel lavoro; 
  • buona capacità di soddisfare i propri bisogni materiali;
  • relazioni romantiche più profonde, stabili e appaganti;
  • maggiore capacità di educare i propri figli…

 

Quando purtroppo i bisogni psicologici primari non vengono soddisfatti e il genitore NON riesce a diventare BASE SICURA per il bambino, con alta probabilità si scatenano i cosiddetti

CICLI DELLO SVANTAGGIO:

In età infantile

  • gioco ed esplorazione “di basso livello”
    (come i bambini di età inferiore);
  • scarsa accettazione della guida dell’adulto
    (genitore/insegnante);
  • capricci, ostilità, scarso coinvolgimento;
  • difficoltà nella creazione di amicizie;
  • aggressività e violenza o isolamento e inettitudine nelle relazioni;
  • scarsi risultati scolastici…


In età adulta
:

  • minore salute fisica;
  • alta probabilità di incontrare la sofferenza psicologica
    (fobie, ansie, disturbi alimentari, depressione…);
  • difficoltà nel lavoro
  • difficoltà nel soddisfare i propri bisogni materiali;
  • relazioni romantiche superficiali o problematiche;
  • difficoltà nella gestione della famiglia e dei figli
 

Come vedi qui non si parla di aspetti di poco conto (il lettone, il ciuccio, il capriccio o un voto in più o in meno a scuola),

qui si parla degli
ASPETTI ESSENZIALI DELLA VITA
dei nostri figli!!

Il nostro compito come genitori è fare il possibile per ALIMENTARE i CICLI DEL VANTAGGIO e, dall’altro lato,  con tutte le forze cercare di INTERROMPERE I CICLI DELLO SVANTAGGIO.

Se hai un bambino tra 0 e 6 anni,
inizia oggi stesso questa
meravigliosa avventura!!

Condividi questo articolo: 

Seguici su Facebook

Ricevi il gioco I COLORI

Acquisti con Carta Docente

Categorie

Scopri i corsi

Chi Siamo

Parla con gli autori

Aiutiamoli a vivere