L’Africa secondo Diego

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su pinterest

I corsi “Giocando Imparo” permettono di acquisire strategie educative che possono essere sviluppate in mille modi, seguendo gli interessi e le inclinazioni naturali del bambino.

Ecco al riguardo la testimonianza di Elena* dalla provincia di Modena, che ci racconta gli incredibili risultati del suo piccolo Diego sia nell’apprendimento linguistico che nella geografia.

“Buongiorno Nicola ed Emanuela,
sono Elena e sono la mamma di Diego di 5 anni.
Volevo ringraziarvi per il fantastico lavoro che avete fatto e che state facendo.
….

(Con “Giocando imparo l’INGLESE!” n.d.r.),
Diego è sempre interessato alle lingue straniere,
che siano il wolof delle canzoni di Youssou N’Dour o il
dialetto garganico del gruppo folk dello zio del padre, costante
colonna sonora di ogni singolo spostamento in macchina, ferie comprese
(aaaaahhhh!!!!) e noto la sua straordinaria abilità nell’imitare e
riprodurre la musicalità propria di ogni lingua (al di là delle note).

(Con il Gioco-Bonus “Gli Stati Europei” n.d.r.),
dai 3,5 ai 4,5 anni si è dedicato alle bandiere e alle cartine geografiche.
Inutile dire che abbiamo riempito la casa di mappamondi e atlanti,
fatto sta che ha cominciato a disegnare bandiere ovunque, a
riprodurre (a memoria!!!!) profili di continenti, isole e arcipelaghi.

Mi batteva di diverse lunghezze con i giochi interattivi su internet con le cartine mute
(voi sapete dove si trova Saint-Pierre e Miquelon?….io no! lui sì!!!).
Per non parlare delle bandiere che 
costruivamo insieme col pongo….
Allego due esempi (disegnati credo lo scorso inverno o anche prima)
ma ne ho quaderni pieni.

Ma le sue passioni sono le auto di cui conosce marche, modelli e
sottomodelli che sciorina come un rosario ad ogni parcheggio (in casa
nostra non ci sono Topolini ma Quattroruote, Panoramauto et similia), e
il disegno. Nelle varie fasi di crescita i soggetti sono cambiati,
dalle gru, ai cartelli stradali, alle macchine ma sempre in maniera
monotematica, cioè un anno gru sempre più particolareggiata, poi
macchine da disegni stilizzati a proiezioni ortogonali con fanaleria e
targa…..

Spero che questa testimonianza sia di qualche interesse, grazie ancora
per quello che fate e un bacione alla splendida Elisa!


Elena Crema
(Carpi, Modena)” 

* Le testimonianze sul nostro sito sono sempre vere e verificabili

SE HAI UN BAMBINO TRA 0 E 5 ANNI,
INIZIA OGGI QUESTO MERAVIGLIOSO PERCORSO
PER SVILUPPARE TUTTE LE SUE DOTI
IN ARMONIOSO EQUILIBRIO

Condividi questo articolo: 

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su pinterest

Ricevi per il tuo bambino "I COLORI"

Iscriviti alla nostra newsletter, subito in omaggio per te il gioco “I Colori” e la video-anteprima dei nostri corsi.