Lancio di “Giocando imparo ad AMARE!” con DOPPIA SUPER OFFERTA!

Eccoci finalmente al lancio di
“GIOCANDO IMPARO AD AMARE!”…

…con una DOPPIA SUPER OFFERTA
che vedrete al termine di questa pagina ;-)!


Più del 15% dei bambini fin dalla scuola primaria presenta a livello attentivo, comportamentale, emotivo o relazionale qualche disturbo “clinicamente significativo” (cioè con una frequenza ed una intensità così elevate da impedire il normale funzionamento dell’individuo e da rendere necessario un trattamento specialistico).

L’ISTAT poi, recentemente ha pubblicato un lavoro nel quale dimostra come queste problematiche tocchino il 20/25% della popolazione italiana maggiorenne.
Purtroppo, se si guarda la sofferenza psicologia ed emotiva “sub-clinica”, i dati sono ancora più preoccupanti, tanto che si ritiene che il 60% degli individui presenti una o più volte all’anno episodi di notevole sofferenza e di disagio interiore!

MA TUTTO QUESTO PUO’ ESSERE COMBATTUTO!!

Queste problematiche infatti solo raramente hanno una causa di tipo biologico (ereditarietà, problemi dello sviluppo, squilibri endocrini, traumi cerebrali, malattie, ecc…).
Sempre più evidente, al contrario, è il ruolo dell’ambiente e delle relazioni che l’individuo ha esperito nella sua primissima infanzia.

PSICOLOGIA E PEDAGOGIA
HANNO DIMOSTRATO IN MODO INCONTROVERTIBILE
CHE ANCHE LE QUALITA’
CHE PROTEGGONO L’INDIVIDUO
E LO AIUTANO AD AFFRONTARE LA SOFFERENZA
PSICOLOGICA, EMOTIVA E RELAZIONALE,
SI RADICANO E SI STRUTTURANO NEI
PRIMISSIMI ANNI DI VITA
E NELLA RELAZIONE GENITORE – FIGLIO!

Attenzione, queste NON SONO “OPINIONI” senza significato, ma fatti accertati ormai da decenni da una serie vastissima di studi in tutti il mondo!
Se da anni tutto questo è chiaro tra i professionisti della psicologia, il grande pubblico, e soprattutto i genitori che oggi stesso avrebbero bisogno di sapere come fare a sostenere i loro bambini, purtroppo ignorano del tutto certe conoscenze.

Con “Giocando imparo ad AMARE!”
finalmente ogni genitore può scoprire
come far maturare nel bambino
tutte quelle qualità che possono proteggerlo
dalla sofferenza psicologica,
emotiva e relazionale!

MA FACCIAMO UNA PREMESSA IMPORTANTE:
“GIOCANDO IMPARO!” NON C’ENTRA NULLA CON I SITI, I LIBRI E GLI ARTICOLI SULL’EDUCAZIONE AI QUALI SIAMO ABITUATI!

In questo corso troverete concetti e conoscenze di cui probabilmente NON AVETE MAI SENTITO PARLARE PRIMA, a meno che non siate psicologi o educatori professionisti!

  • Nella prima parte del corso, ad esempio, impareremo ad individuare degli speciali “eventi segnale che si presentano ogni giorno e che scatenano specifiche reazioni e specifici comportamenti nel bambino.
  • Queste reazioni presentano uno straordinario valore conoscitivo.
    Quasi come fa lo psicologo, impareremo a “leggerle” per capire sia i VERI BISOGNI INTERIORI dei nostri figli che l’ADEGUATEZZA del nostro modo di relazionarci con loro.Oltre a quanto detto,l’analisi di questi comportamenti ci fornirà indizi assolutamente chiari sulla via di sviluppo e di maturazione che i nostri bambini stanno prendendo e cioè, capiremo se dal punto di vista emotivo e psicologico stanno crescendo in modo equilibrato o meno.Attenzione, le interpretazioni che faremo saranno per molti versi opposte a quelle comunemente fatte dai genitori. Spesso infatti, comportamenti ritenuti negativi, segno di fragilità o maleducazione, sono in realtà indice di buona maturazione e, viceversa, comportamenti visti come positivi ed educati, sono invece indice di distacco emotivo o di sofferenza…(oggi stesso potrete scoprire perché!).
  • Nella seconda parte del corso vedremo 5 SEMPLICI MA FONDAMENTALI PRINCIPI che, unitamente alla possibilità di comprendere i veri bisogni del bambino, eleveranno in modo drastico la qualità del nostro stile genitoriale!Nota bene: qui NON si indicano consigli che toccano piccoli aspetti della quotidianità, ma CONOSCENZE DI BASE che possono essere usate IN INFINITE OCCASIONI!
    Solo migliorando la modalità generale in cui agiamo può avere reali effetti sui nostri bambini. Modificare piccole cose è ASSOLUTAMENTE INUTILE!
  • La terza parte poi sarà dedicata ad un tema importantissimo: l’EQUILIBRIO COMPORTAMENTALE. Ambito che preoccupa sempre di più il genitore che spesso infatti non sembra essere in grado di regolare e gestire l’emotività e le reazioni comportamentali del figlio.
    Anche in questa occasione impareremo qualcosa di assolutamente nuovo (per esempio, introducendo il concetto di “EQUILIBRIO COMPLESSO”).
  • Nell’ultima parte invece vedremo come ESTENDERE nei nostri bambini la capacità di SENTIRSI A LORO AGIO e SICURI nelle situazioni più diverse.

Ma ecco, per chi non la avesse ancora letta,
una spiegazione più completa sui contenuti
di  “Giocando imparo ad AMARE!”.
(AL TERMINE TROVERETE LA NOSTRA IMPERDIBILE
“DOPPIA SUPER OFFERTA !”).

Il corso è composto da 9 MODULI formati ognuno da 1 VIDEO di durata variabile dai 15 ai 50 minuti circa. I moduli sono raggruppati in base all’argomento trattato andando così a formare le 4 PARTI principali del percorso.

Ecco una breve descrizione dei moduli o delle parti più importanti:

MODULO INTRODUTTIVO
Sicuro tra le tue mani, felice con le sue mani.

In questo primo video faremo delle valutazioni generali (…molto importanti!) che ci permetteranno di individuare più chiaramente la direzione da intraprendere nel nostro compito genitoriale.
Attraverso alcuni dati statistici, analizzeremo la situazione delle persone e delle società moderne, per comprendere i maggiori punti critici e le maggiori sofferenze che presentano. L’analisi del presente ci darà la possibilità di identificare in modo netto delle tendenze e quindi di intuire a quali problematiche i nostri bambini potranno andare incontro in futuro.

Qui diventerà evidente un semplice  fatto:
se non si attuano strategie educative diverse da quelle praticate normalmente fino ad ora, il destino dei nostri figli è segnato!

Ma come possiamo aiutare i bambini ad affrontare un futuro sempre più complicato è difficile?
Grazie alle indicazioni della psicologia e della pedagogia, scopriremo le due condizioni essenziali perché riescano a maturare quelle risorse psicologiche, cognitive ed emotive che li possono proteggere dalla sofferenza esistenziale in età adulta.

Ma la “protezione dalla sofferenza” può essere l’obiettivo finale del genitore?
Se, come noi, ti auguri il meglio per il tuo bambino, ASSOLUTAMENTE NO!

Questo sarà il tema della parte centrale del modulo dove, anche grazie alle indicazioni di un nuovo campo della psicologia, vedremo quali sono le precise caratteristiche e qualità che distinguono le persone che mostrano i tassi di soddisfazione, benessere e felicità più alti nella vita dalla maggioranza delle persone che invece mostrano disagio, insoddisfazione esistenziale ed infelicità.

Aiutare i nostri bambini ad acquisire le caratteristiche di queste persone sarà l’obiettivo più importante del nostro percorso insieme!

Nell’ultima parte di questo modulo vedremo infine come i corsi “Giocando imparo ad AMARE!” e “Giocando imparo a CONOSCERE” sono stati pensati e costruiti, come si integrano e si completano vicendevolmente, quali obiettivi si prefiggono e, soprattutto, come possono aiutare il genitore nella sua straordinaria missione.


PARTE 1 – L’ATTACCAMENTO INFANTILE 

Questa è la parte più ampia del corso che, per comodità, è stata suddivisa in 5 moduli di durata variabile tra i 15 e 30 minuti.

Nel primo modulo scopriremo qualcosa che la stragrande maggioranza delle persone e dei genitori ignora, e cioè l’esistenza di alcuni “eventi segnale” che scatenano precise reazioni e comportamenti nel bambino.
La consapevolezza sul ruolo di questi eventi e sulla funzione reale di questi comportamenti costituiranno un primo fondamentale strumento per cambiare la nostra azione educativa.

Nel secondo modulo vedremo come la diversa modalità con cui i singoli comportamenti prima evidenziati si mescolano e si presentano, vadano a determinare QUATTRO DIVERSI STILI COMPORTAMENTALI nel bambino, ognuno con importanti implicazioni nella vita futura dei nostri bambini.
Qui mostreremo delle brevi clip che chiariranno le differenze tra i diversi modi di agire del genitore.

Nel terzo modulo impareremo, quasi come fanno gli psicologi, a leggere i comportamenti dei nostri figli per comprendere cosa accade nel loro mondo interno, nella loro psiche e nella loro mente e, quindi, per capire meglio cosa fare per aiutarli, soprattutto nei momenti di disagio e difficoltà.

Nel quarto modulo vedremo la stretta correlazione tra ciò che accade nella primissima infanzia e ciò che accade nelle diverse età della vita.
Qui diventerà chiaro come SOLO UNO DEI QUATTRO STILI INDIVIDUATI nel secondo modulo sia completamente positivo.
Alla maturazione di questo stile saranno dedicate tutte le altre parti del corso.

Nel quinto modulo sfrutteremo le conoscenze acquisite per comprendere gli eventuali errori nel nostro modo di relazionarci. Questo naturalmente non è fatto per installare sensi di colpa, ma solo ed esclusivamente per migliorare il nostro stile educativo per il bene dei nostri bambini!


PARTE 2 – DIVENTARE BASE SICURA

Come possiamo far emergere nei nostri bambini lo stile comportamentale e psicologico più adeguato e positivo?

Questa è la grande domanda alla quale cercheremo di rispondere in questa seconda parte di “Giocando imparo ad AMARE!”.

Qui introdurremo il concetto di “complessità” e descriveremo i “5 Passi della sicurezza“, che rappresentano delle linee guida e dei principi di base che possono essere utilizzati in una infinita serie di situazioni quotidiane.

Come capiremo, ciò che conta è lo “stile” del genitore, cioè la modalità tipica e ripetuta con la quale educa e regola il bambino nelle varie situazioni quotidiane.

Indicare un singolo comportamento, come spesso accade in vari altri ambiti, è totalmente inutile!


PARTE 3 – EQUILIBRIO COMPORTAMENTALE

Aggressività, violenza, incapacità di regolare il comportamento, opposizione al genitore, iperattività, difficoltà attentive e rifiuto delle regole, ecc…

Queste sono problematiche sempre più diffuse anche tra i bambini, soprattutto al loro ingresso nel mondo scolastico, quando regole e responsabilità si intensificano.
Per tutte queste ragioni il tema dell’equilibrio comportamentale è attualmente uno dei più sentiti dal genitore.

Ma cosa significa “equilibrio comportamentale”?
Siamo sicuri di intendere nella maniera corretta questa locuzione? 

Come si può sviluppare questa qualità?

In questo modulo risponderemo a queste domande grazie all’introduzione di importanti concetti. Parleremo di equilibrio comportamentale come espressione di una personalità e di modi di agire “complessi”;
analizzeremo il costrutto di “comportamento teleologico”;
parleremo di trascendenza e di complessità di ruoli,
di vocabolario emotivo, di temperamento,
…e di molto altro ancora!


PARTE 4 – ESTENDERE IL BENESSERE

Perché persone diverse reagiscono in modo opposto se messe davanti alle medesime situazioni?
Perché
 alcuni sono in grado di affrontare stress, disagio e circostanze non note, mentre altri mostrano grave sofferenza appena qualcosa non corrisponde alle loro aspettative o alle loro abitudini?

In questo modulo rifletteremo su tutti questi temi, individuando strategie per permettere ai nostri bambini di sentirsi a loro agio nelle situazioni più diverse e di affrontare le inevitabili difficoltà e stress che la vita quotidiana propone.

Anche in questa occasione introdurremo concetti importanti:
parleremo di “zona di comfort” e di “strategie di coping“;
di esplorazione ambientale e cognitiva;
di ritardo del giudizio;
di successo e di “zona di sviluppo prossimale“;
di “locus del controllo“;
di attribuzioni;
di strategie cognitive positive ed ottimistiche
e della procrastinazione della soddisfazione.


OFFERTA SCADUTA IL 31 DICEMBRE 2017…


…MA PUOI ANCORA APPROFITTARE DELLO SCONTO SU

GIOCANDO IMPARO FULL!

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco