Imparare l’inglese con il corpo: LA CINESTETICA


Ecco un metodo STRAORDINARIO
per insegnare le lingue ai nostri bambini!

Una premessa:

tutti noi sperimentiamo come fatti quotidiani, routinari e privi di impatto emotivo siano dimenticati facilmente e pochi, ad esempio, si ricordano cosa hanno mangiato a pranzo appena 2 giorni prima (…noi non non ce lo ricordiamo… e tu??).

Allo stesso tempo ognuno di noi ha sperimentato come un evento emotivamente coinvolgente come una sorpresa inaspettata, il realizzarsi di un momento atteso (una nascita, un matrimonio, una laurea, ecc…), un episodio divertente, buffo o pauroso, ecc.. resti invece impresso nella memoria in maniera vivida e assolutamente permanente. Addirittura, di questi episodi spesso ricordiamo i più piccoli particolari: il giorno e l’ora in cui sono avvenuti, i vestiti che indossavamo o che indossavano gli altri, chi c’era e cosa dicevano le persone intorno a noi, ecc…

Tutto questo avviene perché OGNI FATTO EMOTIVAMENTE COINVOLGENTE VIENE IMPRESSO PERMANENTEMENTE NELLA MEMORIA.

Questa osservazione è alla base di una tecnica mnemonica molto nota detta “Associazione“, che suggerisce di aumentare artificiosamente l’impatto emotivo dei fatti da memorizzare attraverso l’aggiunta, con l’immaginazione, di particolari  (IMMAGINI, SUONI, ODORI, SAPORI ecc..) paradossali, grotteschi, fuori norma, divertenti, paurosi, disgustosi, buffi, esagerati, ecc…

Pochi sanno però che, oltre alle immagini mentali, per aumentare l’impatto emotivo dei dati da memorizzare si possono usare IL CORPO, IL MOVIMENTO e LE SENSAZIONI CORPOREE, PROPRIO LE VIE DI APPRENDIMENTO PIÙ SVILUPPATE NEI BAMBINI FIN DAI PRIMISSIMI MOMENTI DI VITA!!

Tutto quello che si riferisce alle sensazioni e al movimento del corpo viene definito “CINESTETICO”.

Uno dei metodi di apprendimento riportati nel corso “Giocando imparo!”,  grazie all’intuizione di una pedagogista tedesca, suggerisce di sfruttare la cinestetica (o cinestesica o memoria corporea) per la memorizzazione di vocaboli in lingua.

La tecnica, in estrema sintesi, suggerisce di non limitarsi a ripetere a voce e in modo asettico un vocabolo ma, al contrario, di renderlo vivo attraverso il corpo e il movimento.

_________________________________________

Ecco un estratto di Giocando imparo l’INGLESE
che può aiutarti ad aumentare il vocabolario
in lingua del tuo bambino usando semplici libretti.

“…

1 – Sfogliate una prima volta il libro (ndr. in lingua!) con il bambino raccontandogli (se l’età lo permette) approfonditamente la storia in italiano in modo che ne abbia perfetta comprensione.

2-  Rileggete ancora una volta il testo ma questa volta DRAMMATIZZANDO la storia insieme a lui in una piccola e divertente scenetta;

3 – MIMATE, RIPETENDOLE A VOCE,  le parole che indicano un’azione (run, eat, jump, climb, hug, kiss, ecc…) SENZA TRADURLE e lasciando al bambino la possibilità di intuire autonomamente i vari significati;

4 – Se possibile, mostrate e fate toccare con mano gli oggetti descritti nel libro.

In brevissimo tempo questo gioco, con la vostra vicinanza, con il coinvolgimento di tutti i sensi, con i movimenti e le sensazioni del corpo, con il divertimento e le risate, avrà  nel bambino un impatto emotivo dirompente, permettendogli di imparare in pochissimi giorni decine e decine di parole e frasi in inglese!

LA DRAMMATIZZAZIONE DELLE STORIE  E’ UNA DELLE TECNICHE PIÙ POTENTI PER INSEGNARE VOCABOLI E FRASI IN LINGUA AL BAMBINO! 

Forse anche tu hai acquistato libretti in inglese nella speranza di far memorizzare qualche parola in lingua a tuo figlio. Sperimenta anche solo per 1 giorno la tecnica che ti abbiamo suggerito… e preparati ad essere sbalordito!

Ecco Elisa dopo POCHISSIME SETTIMANE (forse 2…)
di utilizzo di queste tecniche.

.

____________________________

.

SE HAI UN BAMBINO TRA 0 E 5 ANNI,
SCOPRI COME SVILUPPARE TUTTE LE SUE DOTI
IN ARMONIOSO EQUILIBRIO!

.
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco